“C’è chi alle domande risponde, fornendo risposte sensate, e chi invece preferisce trincerarsi dietro proclami politici“, afferma la capogruppo M5S Alice Salvatore all’indomani delle dichiarazioni di Bucci e Cozzi in merito a dissequestro e demolizione del Ponte Morandi.

“La lettera aperta inviata ai Commissari lo scorso 6 novembre aveva lo scopo di sollecitarli a presentare, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Genova, istanza di dissequestro sia per i monconi del Morandi sia per le aree sottostanti”.

“Ieri, sulla portaerei Cavour, a margine della cerimonia in ricordo delle 43 vittime del Ponte Morandi, Cozzi ha spiegato che non spetta alla Procura dire quando inizierà la demolizione del viadotto. Il Sindaco Bucci ha a sua volta dichiarato che presenterà formale istanza di dissequestro, non appena ci sarà un piano di demolizione”.

“Dalle dichiarazioni di Cozzi e Bucci evinciamo che le nostre domande erano opportune e puntuali. Ogni nostro intervento in merito ha sempre avuto un solo scopo: vigilare sulla correttezza delle procedure, facendo da pungolo a chi di dovere in modo che l’attenzione rimanga sempre alta e i cittadini informati, e, nei limiti del possibile, velocizzare l’iter della ricostruzione. Per il bene di Genova e della Liguria”.

MoVimento 5 Stelle Liguria