Il m5s Liguria si è illuso dilettantescamente di saper azzerare accordi consociativi e clientele vecchi quarant’anni con la loro presenza in coalizione.

La verità è sempre stata palese ed esattamente opposta. Sono le clientele quarantennali che li stanno avviluppando e annullando. Li hanno resi identici alla casta che dicevano di combattere.

Credere che il Pd abdichi al progetto della Gronda è una pia illusione. Il Pd in Liguria poi è quanto di più vecchio e inamovibile ci sia nel panorama politico regionale, basti guardare la composizione delle liste: hanno messo solo dinosauri della politica, i giovani meritevoli non sono stati nemmeno considerati.

Vedere Pippo Rossetti, uno dei massimi protagonisti di tutti i problemi ereditati e resi anche più gravi dalla giunta Toti: Rossetti si camuffa da nuovo e innocente, ma fa parte completamente della brutta politica.

LEGGI IL NOSTRO MANIFESTO E ISCRIVITI AL BUONSENSO

È stato l’assessore al Bilancio del secondo mandato Burlando. Il peggior governo Pd in Liguria degli ultimi 20 anni. Quello che ha avviato la cartolarizzazione di Arte Genova e intensificato le privatizzazioni ed esternalizzazioni in sanità, che oggi Toti in armonica continuità prosegue. È il partito unico.

Non mi stupisce vedere che la ministra De Micheli con una sola dichiarazione spazza via tutte le inutili speranze di chi pensava che tradendo la propria identità politica avrebbe poi potuto guidare le scelte sulla Gronda. Alla De Micheli & Co non interessa nulla di questi accordi politici di facciata, devono rendere conto ad altri. Lo dice la stessa ministra che pende dalle labbra di Società Autostrade per sapere che ne sarà della sua Gronda. A lei non importa nulla di essere organo esecutivo, attende la decisione di una società per azioni.

Questo è il Pd. Questo è il partito unico. E coloro che si sono apparentati a loro, senza discostarsene nonostante tutti questi evidenti errori e dietrofront, ed anzi tradendo le promesse fatte ai tanti elettori, sono diventati parte di esso. Errare è umano, perseverare diabolico.