Ci sono progetti che dovrebbero essere sempre il primo pensiero di ogni amministrazione, sono quelli volti ad aiutare le famiglie e le persone con disabilità. Ci sono vite intrappolate in situazioni che spesso rendono la quotidianità di alcune persone diversamente abili un vero inferno.

Purtroppo questa maggioranza è poco attenta e sensibile a questi temi, al dolore delle persone, più volte abbiamo potuto notare come gli individui più deboli venissero accantonati come oggetti.

Come se non bastasse questa giunta regionale ha effettuato anche il taglio ai finanziamenti e ai contributi ai servizi per i disabili. Non ci sono soldi si potrebbe pensare. Ma se la Regione ha appena buttato nel mucchio oltre 800 mila euro per degli spot, come pensiamo che quei soldi non potessero essere usati per le famiglie e per le persone con disabilità?

Oppure un bel post su Facebook dove il governatore mangia le troffie è più importante della tranquillità di una famiglia che cura un figlio disabile?

Ci chiediamo assieme ai cittadini liguri, quali siano gli obiettivi di questa maggioranza, dove vogliono arrivare? Fino a che punto le persone e le famiglie dei disabili devono sentirsi abbandonate?

Tutte le volte che l’opposizione pone delle interrogazioni in Consiglio, l’assessore di turno risponde in modo stizzito, affermando che si tratta di inutili polemiche, e che l’opposizione dovrebbe solamente fare delle proposte migliorative.

Quindi non possiamo chiedere spiegazioni in merito a situazioni di questa importanza. Vietato.

Troppo comodo, noi non possiamo ignorare che ci siano delle famiglie con disabili che rimangono da sole con soldi assolutamente insufficienti. Saremmo curiosi di sapere se la Viale ci vivrebbe con quel pochissimo che concede la Regione.

Non pensiamo proprio.

Noi lotteremo sempre per dare a chi merita. Non ci faremo intimidire da questo fare della maggioranza, andremo avanti a porteremo il grido di aiuto che tante famiglie e tanti cittadini lanciano e che nessuno ascolta.