In Liguria assistiamo a continui battibecchi tra il PD e la Lega, scontri su tutto. Ma sono veramente avversari? I liguri ricorderanno benissimo il tanto atteso ospedale di Vallata, una struttura che doveva aiutare tutta la Val Polcevera ed essere un punto di riferimento per almeno 100mila persone. E invece il PD, con la giunta Burlando, dopo averli promessi con scopi prettamente elettorali, tolsero i finanziamenti necessari per l’opera destinandoli al Nuovo Ospedale Galliera, in pieno Centro a Genova, che, diversamente dalla Val Polcevera, è già servito da più ospedali.

Fu uno smacco per tutti i liguri che sono costretti a fare riferimento solo al Villa Scassi, in parte al Micone, al Gallino e al Celesia, che però sono stati – a eccezione dello Scassi che è in altra delegazione – via via depotenziati e in gran parte chiusi. Situazione che si è manifestata con tutta la sua tragica drammaticità durante l’isolamento della Valle post-Ponte Morandi.

La cosa incredibile, è che tutti i direttori e i responsabili di quella scelta, di quell’affronto, ora lavorano tranquillamente indisturbati per la giunta Toti. E la Lega, che durante il governo di Burlando denunciava questa decisione ingiusta, ora è al timone dell’assessorato regionale alla Sanità e sposa al 100% una teoria che dall’opposizione invece screditava… Nessuno è stato rimosso dal suo incarico, o sostituito. Tutti coloro che rispondevano ai desideri di Burlando, ora rispondono a Toti, che porta avanti con fedele continuità gli stessi progetti sbagliati di Burlando del PD.

Si affrontano nelle dirette TV ma poi sono uguali. Questo è uno dei grandi inganni che ci portano a chiamare quella politica, “il Partito Unico”. Sono sempre loro. Destra e sinistra, tutti uguali. Ma al di là degli evidenti interessi economici in gioco o degli scambi di favore da restituire, quel che la Politica con la P maiuscola dovrebbe invece fare, è preoccuparsi di una valle abbandonata, sprovvista di ospedale, che da almeno 30 richiede la giusta attenzione della Regione.

La Val Polcevera non va dimenticata, il denaro assurdamente destinato al progetto del Nuovo Galliera – progetto di dubbia utilità – deve tornare al progetto originale per cui era realmente destinato! In conformità con la legge e i diritti alla salute di tutti gli abitanti. E’ proprio perché le istituzioni si dimenticano della Valle che suggerivo di chiamare il nuovo ponte, Ponte Valpolcevera. Non mi stancherò mai di combattere per questa causa di Buonsenso, e di ricordare a tutti come Destra e Sinistra ci stiano eternamente prendendo in giro. Gli impegni vanno mantenuti, specialmente quando si arriva a governare.