“Toti sempre più apprendista stregone, scambia il disavanzo per risorse esistenti e finanzia le spese con mutui mai realmente attivati. Risultato? La Corte Costituzionale scopre il trucco e squarcia, una volta di più, il velo sulle manovre finanziarie della Regione, il cui responsabile al Bilancio si dimostra una volta di più inadeguato al ruolo.” Questo il commento di Alice Salvatore, alla notizia dell’incostituzionalità del Bilancio regionale del 2016.

“Si tratta di un campanello d’allarme inquietante, che suona proprio nei giorni in cui stiamo discutendo e votando il Bilancio di quest’anno – ricorda Salvatore – Alla luce dell’ennesima dimostrazione di manifesta incapacità di Toti, terremo ancora più alta l’attenzione, e ci auguriamo che la Giunta Toti esca dalla sua chiusura a testuggine di fronte a qualsiasi proposta emendativa delle opposizioni… per non ritrovarci l’anno prossimo alle prese con una nuova bocciatura della Consulta, l’ennesima per una Giunta ormai in confusione totale.”