Ponte Morandi, Salvatore: da PD vergognoso teatrino che blocca i lavori

Questa mattina in Consiglio regionale è andato in scena un teatrino irresponsabile da parte di Partito Democratico. Nel giorno in cui in Aula si discute di provvedimenti e soluzioni concrete e reali per uscire dall’emergenza del ponte Morandi, hanno messo in piedi una surreale pantomima con l’unico scopo di fermare i lavori del Consiglio. L’obiettivo era di parlare del Decreto Genova, sebbene non solo il provvedimento non sia ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ma la Regione non ha competenza sui temi trattati. La Regione ha, invece, le competenze, l’autonomia, il potere per affrontare i tanti nodi legati all’emergenza che richiedono interventi urgenti e mirati, a prescindere da quello che deciderà il Governo.

Come MoVimento 5 Stelle Liguria, abbiamo presentato iniziative importanti, cruciali, come l’esenzione dell’Irap per le imprese colpite direttamente o indirettamente dal crollo o la sospensione dell’addizionale regionale Irpef. Senza contare gli Ordini del giorno sul fronte mobilità, dal potenziamento ferroviario e del Navebus alla conclusione dei lavori del nodo ferroviario. Tutti temi su cui è la Regione ad avere diretta competenza e che, purtroppo, a causa del teatrino di Pd e Rete a Sinistra, sono state ulteriormente rinviate e attendono ancora di essere discusse. Credendo di fare un torto a noi, hanno finito per dare uno schiaffo ai cittadini genovesi colpiti dalla tragedia del Ponte Morandi, che oggi più che mai non hanno bisogno di sceneggiate ma di azioni e risposte concrete.

Alice Salvatore, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria