In risposta al Governatore Toti

A Toti: caro manipolatore di supercazzole, la politica non è uno sport se la pensa così si dia all’ippica così magari inizia a capire la dinamica dei cavalli che scalciano per passarle davanti. Intanto la disoccupazione in Liguria è aumentata di due punti percentuali da quando lei siede nella costosa reggia di De Ferrari, tra l’altro quei 27 milioni di Euro con cui l’ha acquistata da Banca Unipol servivano per il Reddito di Cittadinanza ligure e non venga a raccontarci del temporaneo aumento di occupazione estivo legato ai lavori stagionali che purtroppo non risolvono la crisi delle famiglie liguri.
Visto che si reputa tanto in gamba incominci con lo spiegarci perché avete stanziato nel bilancio di previsione della Regione Liguria ben 11 miliardi per poi impegnarne solo 5: forse le cose vanno così bene in sanità da poterci permettere di non utilizzare 109 milioni di Euro ad esempio? e nelle politiche del lavoro da non impegnarne altri 100? Allora poteva usare questi soldi per il Reddito di Cittadinanza e altre manovre economiche di rilancio occupazionale. Oppure è più facile gonfiare i numeri per raccontare quella dell’uva agli elettori con false promesse? 
Perché non ci approva il Piano Ambiente e il Reddito di Cittadinanza che garantirebbero immediata crescita del lavoro e del turismo in Liguria? perché non ha battagliato per mantenere l’occupazione della Ericsson in terra ligure come l’avevamo impegnato a farlo ufficialmente in aula? Perché non fa nulla per il corpo dei vigili del fuoco, il solo baluardo che può salvarci nelle sempre crescenti emergenze regionali? Forse ha pensato di stenderci sopra un bel tappeto rosso? Ma quei 225mila Euro che ha speso per il tappeto rosso non erano destinati alla comunicazione di Liguria Digitale? E cosa ci dice dei bandi per le prestigiose posizioni di ufficio stampa in Regione e al San Martino sui quali la procura ha appena aperto dei fascicoli?